2021: UN ANNO DIFFICILE CON UN OCCHIO ALL’IMPEGNO SOCIALE – Casinò Lugano

Emanuele Stauffer: “benché il risultato registrato nel 2021 sia negativo, le nuove strategie di gestione unite alla solidità patrimoniale societaria ed alla fine del periodo contrassegnato dalla pandemia, ci permettono non solo di affrontare la situazione con ottimismo, ma di confidare nel 2022 come anno della ripresa, individuale e collettiva.”

Nel 2021 i conti di Casinò Lugano hanno chiuso con un deficit pari a 7.2 Mio di franchi. Un risultato riconducibile, da un lato all’effetto della pandemia e dall’altro ai primi ed importanti investimenti relativi alla nostra nuova start-up di gioco online swiss4win.ch. Questi risultati non hanno ovviamente impattato sulle condizioni di remunerazione dei nostri collaboratori.

Gli ultimi due anni sono stati straordinari, non solo per l’umanità, ma anche per gli effetti diretti sull’andamento degli affari di Casinò Lugano SA. Se i programmi di vaccinazione hanno da un lato consentito a tenere sotto controllo la diffusione del virus, il settore dell’intrattenimento ha subito una importante battuta d’arresto. Dopo una chiusura iniziale, protrattasi fino a primavera e le importanti restrizioni riproposte in autunno con ingressi contingentati ed interventi di sicurezza di forte impatto economico, le entrate hanno registrato una diminuzione sensibile. Questa situazione ha causato la più profonda recessione mai registrata dalla costituzione della nostra Casa da gioco, con, come risultato economico, una perdita d’esercizio pari a CHF 7.2 milioni (CHF 2 mio attività terrestre e CHF 5.2 mio attività online).

Nonostante le difficoltà, il Casinò ha saputo sfruttare il periodo storico e di inattività per sviluppare importanti progetti di crescita e di rinnovamento per essere sempre più competitivo: dal lancio della piattaforma swiss4win.ch, continuamente in evoluzione per poter fornire agli utenti un’attività di gioco complementare sempre migliore, allo sviluppo di un sistema integrato di servizi, atto a garantire un’accoglienza di alto livello e ad intensificare una customer experience positiva e di qualità del Casinò terrestre.

“Una scelta consapevole – afferma Emanuele Stauffer Presidente del CdA della Casinò Lugano SA – che abbiamo deciso di adottare in un periodo complesso come un’opportunità di miglioramento, un salto evolutivo che ci ha permesso di esplorare nuovi orizzonti e nuove possibilità, in modo da sviluppare servizi importanti, sempre più qualificati e orientati al benessere del cliente. Benché il risultato registrato nel 2021 sia negativo, le nuove strategie di gestione unite alla solidità patrimoniale societaria, ci permettono non solo di affrontare la situazione con ottimismo, ma di confidare nel 2022 come anno della ripresa, individuale e collettiva. Inoltre, il riscontro positivo dei primi mesi di attività ci consente di considerare il nuovo anno quale periodo più propizio e di maggior operosità.

Continueremo a puntare sull’innovazione e promuovere una crescita sempre più inclusiva e sostenibile, per costruire una nuova normalità, adeguandoci, come stiamo già facendo, ai forti cambiamenti riscontrati durante la pandemia e il continuo mutamento del mercato del gioco d’azzardo in generale. Vogliamo consolidare l’anima eclettica della nostra Casa da gioco, puntando su una costante ricerca di molteplicità di offerta e la stretta collaborazione sia con le Istituzioni che con il tessuto sociale e imprenditoriale del territorio.”

Un percorso importante, difficile, ma orientato nella corretta direzione, che la Casa da gioco può permettersi di affrontare grazie all’impegno di tutte le sue risorse, sia del business terrestre che online, che hanno dimostrato forza e affrontato con flessibilità e determinazione i molteplici cambiamenti ed imprevisti dettati dal contesto economico, sociale e sanitario degli ultimi 2 anni.

A tutti i nostri collaboratori di Casinò Lugano e swiss4win.ch, infine, va la riconoscenza del Consiglio di amministrazione e della Direzione per l’importante impegno profuso.


casino lugano¨, comunicato stampa, conferenza stampa

Author: Leo Miles